giovedì 4 ottobre 2012

Diario di "bRoDo"

BUON GIOVEDI
oooo sole mio anche oggi. L'aria è fresca, sì, ma in certi momenti, tomo tomo cacchio cacchio, ci propina i 28 gradi.
RICORDI
 Mi è tornato in mente questo episodio.Da piccola al mare. Ero proprio piccola, quindi è un ricordo più indotto che effettivo, penso. Anche se alcune immagini le ho davanti, chissà. Eravamo in acqua, c'erano mio padre, mia madre, due amici loro, tutti intorno a me. L'acqua era bassa - non per me :D - perché ho l'immagine di loro che si ergevano notevolmente al di sopra di me, con l'acqua all'altezza dei polpacci, per dire. Mentre io saltellavo come stessi in acqua alta. Ad un certo punto il vuoto. Devo essere scivolata sulla sabbia. Mi raccontano che mio padre si girò e vide i miei capelli galleggiare, e propiro per questi mi afferrò rapidamente e mi tirò su. Ho il ricordo delle facce terrorizzate di mio padre e mia madre. E di me che, con l'acqua negli occhi, ridevo come un'ebete.
RIFLETTEVO....
Stavo pensando a quando fanno vedere casi di naufragi e dispersi in mare, e di gravi situazioni conseguenti a causa della sete, e mi chiedevo come mai ancora non hanno inventato una borraccia che filtri l'acqua marina. Per cui come finisce, ricarichi dal mare e via. Sì, il processo sicuramente è articolato, non è semplice  desalinizzare l'acqua, e ci vorrebbe un meccanismo troppo complesso per essere contenuto in una semplice borraccia. Però così risolverebbero questo problema, morire di sete in mare mi sembra un'ironia. Ad ogni modo, persa tra queste considerazioni, mi è venuto un quesito: ma l'acqua che c'è abbiamo in giro è sempre la stessa? Voglio dire, tra mari, fiumi, pioggia, e ghiacci sciolti delle montagne. Mi verrebbe da pensare di sì, visto che la pioggia si genera dal vapore che sale da qui, per poi ricadere. D'altro canto l'acqua terrestre non ha modo di uscire dall'atmosfera. Quindi, l'acqua che c'è nel mondo è sempre la stessa? E' un'idea che, non so perché, trovo così strana.
"MIO PADRE UNA VOLTA MI DISSE
di stare attenta alle cose che ami di più nella vita, perché non pensi mai che possono essere proprio quelle a distruggerti".

Nessun commento: