martedì 25 settembre 2012

Diario di "bRoDo"


Buongiornooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooaoaoaooaoaoao.
Oh, ieri sera tardi c'erano 28 gradi....ma si puòòòòòòòòò?!? Vabè, lasciamo fare. Pure questa lasciamo fare. Inutile inca.rsi per le cose inutili per cui inca.rsi.
PASSIONE CHE RITORNA
LA REGINA DELLA PRIMAVERA - MIRABILIA


LA REGINA DELLA PACE - MIRABILIA
 
 le ho ricamate per due oggetti che ho regalato. ^_^ E me le sono confermate come miei soggetti crocettosi preferiti in assoluto. (PS: Una delle due ha un errore grossetto pure :P è che avevo infilato già anche le perline e sfasciarla era un casino. Ma comunque è bella lo stesso, sììsìsìs) :P
SI DICE
che Beethoven fosse misantropo. Che fosse sordo si sa, semi sordo all'adolescenza,  a causa delle bastonate che il padre, uomo repellente, gli dava costantemente, fino alla sordità totale intorno ai 30 anni. Ora, a me fa una tenerezza infinita il fatto che un genio della musica fosse sordo. Una strana ironia della sorte. Dicono poi che fosse scontroso, burbero. Eh vabè, con l'infanzia dura che ha avuto si può pure capire. Ma questo per lui fu un problema sotto tanti punti di vista. Nella nota lettera all'amata immortale, lui spiega che la gente lo prendeva per matto, per misantropo e per scontroso per il fatto che spesso restava isolato, per strada non rispondeva a chi lo salutava, camminava per lo più a testa bassa seguendo i suoi passi. E nessuno capiva che faceva così per via della sua infermità. Nessuno sapeva né doveva sapere che lui fosse sordo, perché altrimenti non avrebbe avuto più lavoro, non gli avrebbero più commissionato opere musicali, un musicista sordo, un maestro di musica sordo, non poteva essere. E' tristissimo pensare alle difficoltà di vita di qualcuno in questa condizione. Passare agli occhi degli altri per quello che non si è per poter mantenere un posto tra gli altri. Quanto possa essere stato difficile per lui evitare di alzare gli occhi per non incrociare lo sguardo di qualcuno che potesse in qualche modo capire che in realtà lui non era misantropo, né burbero né presuntuoso né uno che odiava il mondo intero, ma semplicemente sordo.

Nessun commento: